Utente: non autenticato Accedi | Italiano · English

Storie di una balena

Scritta da Stefano Dominici il 07 maggio 2016.

Al Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze, dal 12 maggio 2016 è aperto al pubblico il nuovo spazio espositivo permanente intitolato "Storie di una balena", dedicato ai fossili marini del pliocene toscano.

“Storie” al plurale, perché attraverso i reperti esposti sono raccontate più storie: di fossili, di animali, di comunità di organismi, del rapporto tra uomo ed ecosistema, di sostenibilità. “Una balena” al singolare perché punto di partenza della narrazione è un grande scheletro di balena, scavato in un campo di grano nelle colline pisane. Al centro della grande sala si trova infatti uno scheletro ben connesso e pressoché completo di un misticete pliocenico lungo 10 m.

La sezione di Geologia e Paleontologia del museo, nota finora per i grandi mammiferi fossili continentali della Toscana, aumenta la sua superficie espositiva con questa sala interamente dedicata all'ambiente marino, incentrata sulle analogie tra ecosistema pliocenico ed ecosistema moderno. L'ampio e moderno spazio, progettato dall'Architetto Lorenzo Greppi, permette una visita immersiva, coinvolgendo il visitatore ai temi della storia geologica, degli equilibri ecologici del nostro mare nel passato e nel presente, dei rapporti tra uomo e ambiente naturale.

Info